Ho rischiato, ma sono riuscito a fermare il Suv

logo_carlino

Cronaca

19 giugno 2022

“Ho rischiato, ma sono riuscito a fermare il Suv”

Il racconto della guardia giurata che ha inseguito il veicolo dopo il caos sull’Adriatica: “Denuncerò la conducente, mi voleva investire”

Lorena Cellini

Si chiama Matteo Stefanini la guardia giurata che venerdì pomeriggio ha inseguito e fatto catturare i tre russi che a bordo di un Suv Volvo hanno seminato il caos tra corso Vittorio Emanuele e la statale Adriatica. Erano tutti ubriachi, la donna al volante con un tasso alcolemico di quasi 2 gl, quattro volte superiore alla norma. In quelle condizioni ha perso il controllo del veicolo andando a sbattere contro due auto parcheggiate e poi è scappata. Tutto comincia in corso Vittorio Emanuele intorno alle 19. “Arriva questo Suv bianco – racconta Stefanini – sbanda e finisce addosso a due auto parcheggiate. Questione di pochi secondi e scappa. Istintivamente, sono entrato nella macchina di un amico, con lui alla guida, per seguirli. Li abbiamo rintracciati sulla statale, vicino al bar Milan. Avevo già chiamato le forze dell’ordine. Loro erano fermi di lato alla strada così sono sceso e mi sono avvicinato al finestrino del lato guida. La donna non ha abbassato il vetro né ha aperto la portiera, che era chiusa dall’interno. Allora mi sono messo davanti alla macchina e lei è ripartita e ha provato anche ad investirmi”. E’ la prima parte della vicenda che ha visto Stefanini, 28 anni e residente a Civitanova, guardia giurata dell’Axitea, mettersi alle costole dei tre russi che, dopo la seconda fuga iniziata davanti al bar Milan, si infilano poco più avanti nell’area della concessionaria Volvo. “Lì sono scesi – prosegue Stefanini – hanno abbandonato il Suv e sono scappati a piedi. Il mio amico è rimasto nel piazzale, mentre io li ho inseguiti fino alle scuole elementari del quartiere Risorgimento e sono riuscito a bloccare le due donne. L’uomo invece si è fermato perché non era in condizioni di proseguire. Erano tutti completamente ubriachi”. Di lì a poco l’arrivo della volante del commissariato e della pattuglia della Polizia municipale che si è occupata degli accertamenti e che ha provveduto al ritiro della patente alla donna, per guida in stato di ebrezza. Attraverso le telecamere comunali si proverà a ricostruire il percorso della Volvo, dall’incidente provocato in corso Vittorio Emanuele fino alla fuga con approdo sulla statale Adriatica e servirà anche per la contestazione dei danni Matteo Stefanini, non considera chiusa la vicenda con la cattura dei russi. “Probabilmente – dice – denuncerò la donna perché ha tentato di investirmi”. L’auto non è stata sequestrata perché non è di proprietà della donna, ma è risultata noleggiata da una agenzia di leasing.

https://www.ilrestodelcarlino.it/civitanova-marche/cronaca/ho-rischiato-ma-sono-riuscito-a-fermare-il-suv-1.7799318

Ho rischiato, ma sono riuscito a fermare il Suvultima modifica: 2022-06-20T11:00:10+02:00da sagittario290

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *