Mani “lunghe” durante i controlli di sicurezza al Red Valley, vigilante a giudizio per violenza sessuale

Unionesarda_logo

Cronaca

02 novembre 2023

Mani “lunghe” durante i controlli di sicurezza al Red Valley, vigilante a giudizio per violenza sessuale

La guardia giurata avrebbe toccato il seno di una giovane, l’altra sarebbe stata palpata nell’inguine

Andrea Busia

Un uomo di 53 anni, una guardia giurata, è stato rinviato a giudizio dal gup di Tempio, Marco Contu, con l’accusa di violenza sessuale per una vicenda che sarebbe avvenuta ai varchi di ingresso della rassegna musicale Red Valley di Olbia (agosto 2022).

Stando alle contestazioni della Procura di Tempio, il vigilante, abusando del suo ruolo, avrebbe costretto due ragazze ad un controllo con il metal detector che, secondo il pm, è una violenza a sfondo sessuale.

La guardia giurata avrebbe toccato il seno di una giovane, l’altra sarebbe stata palpata nell’inguine dopo il controllo con il metal detector, nonostante il fatto che, scrive il pm, «il dispositivo elettronico non avesse rilevato niente di anomalo».

L’uomo, difeso dall’avvocata Aurora Masu, respinge tutte le accuse. Il processo inizierà agli inizi del prossimo anno a Tempio.

https://www.unionesarda.it/news-sardegna/gallura/mani-lunghe-durante-i-controlli-di-sicurezza-al-red-valley-vigilante-a-giudizio-per-violenza-sessuale-bo1aleh3

Mani “lunghe” durante i controlli di sicurezza al Red Valley, vigilante a giudizio per violenza sessualeultima modifica: 2023-11-03T10:45:31+01:00da sagittario290