Inno di Mameli, sirene e un minuto di silenzio per gli auguri al personale sanitario dell’ospedale

Notizie di Prato

Attualità

04.04.2021

Inno di Mameli, sirene e un minuto di silenzio per gli auguri al personale sanitario dell’ospedale

I mezzi di vigili del fuoco, polizia municipale e associazioni della protezione civile sono stati schierati nel piazzale del Santo Stefano per fare gli auguri al personale sanitario e ai ricoverati. Durante la cerimonia a cui ha partecipato anche il sindaco, è stato osservato un minuto di silenzio per le vittime del Covid

Anche quest’anno, la mattina di Pasqua si sono dati appuntamento nel piazzale del Santo Stefano per fare gli auguri al personale sanitario, ma anche per ricordare le vittime della pandemia. Alle 12 di oggi 4 aprile, i vigili del fuoco , la polizia municipale le associazioni di volontariato di protezione civile Oltre, Guardie Giurate, l’associazione Carabinieri e Polizia di Stato, dopo aver schierato i mezzi, e suonato l’inno di Mameli hanno osservato un minuto di silenzio per tutti i morti di Prato a causa del Covid, al termine sono state azionate le sirene dei mezzi per salutare personale e degenti. Alla cerimonia, che si è svolta secondo le regole previste dal protocollo anticontagio, era presente anche il sindaco Matteo Biffoni che ha pronunciato un breve discorso. A rappresentare Asl Toscana Centro la dottoressa Giorgi , il dottor Baldini e una rappresentanza di infermieri.

Lo scorso anno in piena pandemia era stata organizzata una cerimonia simile, proprio per far sentire ai sanitari e ai pazienti , la vicinanza da parte di associazioni e operatori che era impegnati nella lotta contro il Coronavirus.

http://www.notiziediprato.it/news/inno-di-mameli-sirene-e-un-minuto-di-silenzio-per-gli-auguri-al-personale-sanitario-dell-ospedale

Inno di Mameli, sirene e un minuto di silenzio per gli auguri al personale sanitario dell’ospedaleultima modifica: 2021-04-05T11:00:21+02:00da sagittario290

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *