Vigilantes si toglie la vita con un colpo di pistola

TusciaWeb

Cronaca

05 maggio 2020

Stefano Camilli aveva 46 anni ed era tifoso della Viterbese – La tragedia in via Don Minzoni al Pilastro – Da tempo manifestava segni di disagio

Vigilantes si toglie la vita con un colpo di pistola

Viterbo – Vigilantes si toglie la vita con un colpo di pistola. Tragedia questa mattina intorno alle 5 a Viterbo.

Stefano Camilli di 46 anni si è tolto la vita sparandosi sotto casa in via Don Minzoni al Pilastro.
Immediato l’arrivo dei soccorsi.

Sul posto sono arrivati gli agenti di polizia. Presente anche la polizia locale. Stefano lavorava all’istituto di vigilanza privata ed era un grande tifoso della Viterbese. Lascia una moglie e due figli.

Già da tempo, Camilli manifestava segni di disagio per una depressione, dovuta anche alle restrizioni per il Coronavirus, e pare avesse manifestato intenti suicidi, dicendolo anche agli amici. Non ha lasciato biglietti.

Grande dolore tra la comunità gialloblù dopo aver appreso la triste notizia.
“Non ci posso credere!! – gli scrive Michela su Facebook -. Una delle persone più buone che io abbia mai conosciuto… non dovevi farlo. Proprio NO! Ste… Dio mio… non ho parole mi dispiace così tanto”.

La strada in cui si è consumata la tragedia è rimasta chiusa fino a circa le 11,15.
Sul posto, per ben due volte, è stata effettuata la sanificazione per togliere le tracce di sangue rimaste sull’asfalto.

http://www.tusciaweb.eu/2020/05/vigilantes-si-toglie-la-vita-con-un-colpo-di-pistola/

Vigilantes si toglie la vita con un colpo di pistolaultima modifica: 2020-05-06T11:30:00+02:00da sagittario290