Festival di Sanremo blindato, 4mila tra forze dell’ordine e sicurezza privata. Passati al setaccio anche i social

Cronaca

IL BILANCIO

11 febbraio 2020

Festival di Sanremo blindato, 4mila tra forze dell’ordine e sicurezza privata. Passati al setaccio anche i social

L’imponente task force messa a punto dalla Prefettura di Imperia

di Alice Spagnolo

Sanremo. Quattromila uomini in cinque giorni, tra forze di polizia, capitaneria di porto, vigili del fuoco, 118 e vigilanza privata. Squadre a terra, unità navali e aeree e operatori della Polizia postale impegnati a monitorare i social, in special modo Facebook e Twitter, per fermare sul nascere azioni che avrebbero potuto compromettere la sicurezza pubblica.

E’ il bilancio del dispositivo messo in atto dalla Prefettura di Imperia, con i vertici di Questura, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza, per la settantesima edizione del Festival di Sanremo. Per la prima volta, quest’anno, la kermesse canora ha coinvolto tutto il centro cittadino, con l’allestimento di un palco esterno in piazza Colombo e un red carpet che collegava l’Ariston al Palafiori. «L’afflusso di persone è stato rilevante – dichiara il prefetto di Imperia Alberto Intini – Contiamo che nella zona rossa ci sia stato un accesso di almeno 50mila persone al giorno». «Solo nei varchi posizionati al Palafiori – aggiunte il prefetto – Sono transitate 80mila persone in cinque giorni. Considerando anche quelli delle altre zone, si arriva a 250mila passanti in totale.

Nel dettaglio, sono stati circa 800 gli uomini impegnati a vario titolo, di cui la metà appartenenti a Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza. Altri 400, tra uomini e donne della polizia municipale, vigili del fuoco, capitaneria di porto, 118 e sicurezza privata.

Quattordici le squadre dei reparti speciali dispiegate ogni giorno dalle forze di polizia in aggiunta alle squadre ordinarie. Sei le unità cinofile dell’Arma e altrettante quelle degli artificieri della Benemerita. E ancora: 10 operatori di polizia scientifica, 13 della Postale, impegnati a passare al setaccio i social. Dodici gli equipaggi del reparto prevenzione crimine, due squadre di intervento operativo dell’Arma per attività di controllo del territorio di Sanremo; tre equipaggi UOPI (Unità operative di pronto intervento) e altrettante pattuglie delle SOS (Squadre operative di supporto) dell’Arma dei Carabinieri impiegate al giorno nella zona rossa tra via Matteotti, via Palazzo e piazza Colombo.

Il commissariato di Polizia di Stato di Sanremo ha attirato una sala operativa h24, mentre in mare hanno operato unità navali di Guardia di Finanza e Capitaneria di Porto. Sicurezza garantita anche dall’alto, grazie all’elicottero dei carabinieri che ha effettuato diversi sorvoli durante la settimana festivaliera.

https://www.riviera24.it/2020/02/festival-di-sanremo-blindato-4mila-tra-forze-dellordine-e-sicurezza-privata-passati-al-setaccio-anche-i-social-616621/

Festival di Sanremo blindato, 4mila tra forze dell’ordine e sicurezza privata. Passati al setaccio anche i socialultima modifica: 2020-02-12T10:45:25+01:00da sagittario290

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *