Sicuritalia acquisisce alcuni rami di Securpol

Economia

Domenica 06 Ottobre 2019

Sicuritalia acquisisce alcuni rami di Securpol

Una svolta, dopo due anni travagliati, con la garanzia della salvaguardia occupazionale

Una svolta, dopo due anni travagliati, con la garanzia della salvaguardia occupazionale. Porta il marchio comasco di Sicuritalia, primo gruppo italiano nel settore della vigilanza, l’acquisizione dei rami di Securpol relativi ai territori di Milano, Torino, Roma, Arezzo e Avezzano.

Un gruppo in amministrazione controllata dall’ottobre del 2017, a seguito della dichiarazione di insolvenza, nell’agosto dello stesso anno, da parte del Tribunale di Civitavecchia. La crisi di Securpol, due anni fa, è precipitata rapidamente, ancora a fine 2017 si trattava di una società che nel suo complesso vantava 35mila clienti per un fatturato di circa 45 milioni di euro.

Con l’acquisizione, resa nota nelle ultime ore, si mette la parola fine al prolungato periodo di incertezza per i lavoratori di Securpol. Nell’ottica del Gruppo Sicuritalia, si tratta di una decisione coerente con il percorso di crescita che ha portato qualche mese fa all’acquisizione di Ivri e alla nascita di un polo italiano della sicurezza con 15mila dipendenti e 650 milioni di fatturato.

«Proprio il fatto che l’azienda acquisita si sovrapponga perfettamente ad un’area geografica già presidiata dall’organizzazione operativa di Sicuritalia – si legge in una nota dell’azienda -, consente di offrire alla clientela una ancor maggiore capillarità nell’erogazione dei servizi, elemento basilare per garantire qualità». «Sono contento di aver concluso questa operazione e di aver potuto salvare il posto di lavoro a tante persone, che in seno a Securpol hanno vissuto periodi difficili – ha dichiarato Lorenzo Manca, presidente e amministratore delegato del Gruppo Sicuritalia – Un passo in più lungo il nostro percorso di crescita e di consolidamento della leadership sul territorio italiano. Mentre l’economia continua a vivere fasi di preoccupante incertezza. Sicuritalia prosegue nella realizzazione del suo piano di investimenti, costruendo nuove opportunità occupazionali e di business, con una crescita continua a doppia cifra da 25 anni».

Sicuritalia è strutturata attraverso attraverso sei divisioni: Vigilanza Privata, Servizi Fiduciari, Engineering Security Systems, Intelligence e Investigazioni, Travel Security (si occupa in particolare della sicurezza dei lavoratori in missione all’estero), Cyber Security, offre una gamma di prodotti e servizi che rispondono in maniera integrata alla domanda di sicurezza espressa dal mercato, coniugando l’utilizzo di tecnologia, uomini ed Ict.

Sicuritalia ha più di 100mila clienti, fra i quali, oltre a tanti privati (accanto ai sistemi di protezione delle abitazioni, lo scorso anno con Samsung è stata lanciata una App per la sicurezza personale) e piccole aziende, annovera la maggior parte delle principali grandi aziende operanti in Italia nei settori industriale, bancario, commerciale e pubblico (Leonardo, Unicredit, Bnl, Carrefour, Telecom Italia, Esselunga, Vodafone, Fincantieri, Eni, Enel).

https://www.laprovinciadilecco.it/stories/Economia/sicuritalia-acquisisce-alcuni-rami-di-securpol_1323913_11/

Sicuritalia acquisisce alcuni rami di Securpolultima modifica: 2019-10-07T11:00:17+02:00da sagittario290
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *