Sicurezza negli ospedali, Baldini chiede impiego di vigilantes

lucca-in-diretta

Sicurezza

Martedì, 09 Ottobre 2018 18:17

Sicurezza negli ospedali, Baldini chiede impiego di vigilantes

“Considerati i budget economici di cui godono le Asl e gli stipendi che, come si legge, si portano a casa tanti burocrati della macchina amministrativa della sanità in Toscana, crediamo che l’azienda potrebbe e dovrebbe investire di più sulla polizia privata, a prescindere dalla necessità di un rinforzo del presidio fisso di polizia che è comunque scontato e necessario”. Così il capogruppo del Movimento dei cittadini per Viareggio e Torre del Lago Massimiliano Baldini che torna sul tema della sicurezza all’interno delle strutture ospedaliere della Versilia.

“È vero che i vigilantes hanno un limitato potere di intervento – afferma Baldini – ma è altrettanto vero che se fossero in numero maggiore ed attinti fra coloro che sono professionalmente preparati a gestire, anche fisicamente, situazioni come quelle accadute al pronto soccorso, anche le situazioni più critiche sarebbero meglio gestibili e la sicurezza meglio garantita. Ripetiamo, il presidio di polizia va rinforzato e vi deve essere la massima presenza possibile di forze dell’ordine a tutela di utenti e personale negli ospedali, ma è altrettanto vero che gli impegni sul territorio sono tanti”.

“Crediamo quindi – conclude Baldini – che anche la Asl debba fare la sua parte ed assumersi le proprie responsabilità impegnando le proprie risorse, magari risparmiando su tanti sprechi ed iniziando a relazionarsi con la cooperativa di riferimento per rinforzare il numero dei poliziotti privati a tutela delle strutture”.

http://www.luccaindiretta.it/versilia/item/128962-sicurezza-negli-ospedali-baldini-chiede-impiego-di-vigilantes.html

Sicurezza negli ospedali, Baldini chiede impiego di vigilantesultima modifica: 2018-10-10T11:30:42+02:00da sagittario290
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *