Sardegna: ubriachi al Pronto Soccorso, urlano e distruggono ogni cosa

Cronaca

11 marzo 2018

Sardegna: ubriachi al Pronto Soccorso, urlano e distruggono ogni cosa

Solo l’intervento dei Carabinieri ha impedito che la situazione degenerasse in maniera ulteriore.

Uno dei due pazienti parecchio alticci, ha addirittura tentato di portare via l’arma da fuoco che il vigilantes del Pronto Soccorso dell’#Ospedale “Santissima Annunziata”, in viale Italia a Sassari, custodiva gelosamente nella fondina, senza riuscirci per fortuna. Mentre il suo amico – anche lui visibilmente alterato dal alcol – urlava e distruggeva tutto ciò che gli passava sottomano. I locali del nosocomio sassarese si sono trasformati la scorsa notte in un incubo per medici, infermieri e soprattutto i pazienti che attendevano il loro turno per essere visitati. Il tutto perché due uomini sassaresi – palesemente ubriachi – avrebbero voluto avere la precedenza su tutti, nonostante ci fossero casi ben più gravi prima di loro.

Uno dei due infatti, ferito alla testa, pretendeva di essere medicato e anche in tutta fretta perché – almeno secondo le sue parole – non aveva altro tempo da perdere. E nonostante l’intervento della guardia giurata – che ha tentato di rasserenare gli animi – nulla è stato possibile. La loro furia ha continuato a provocare danni alla struttura e tanto spavento ai numerosi presenti: medici, infermieri e pazienti. E solo l’intervento dei Carabinieri [VIDEO] ha riportato la situazione alla normalità. L’azienda sanitaria ora presenterà un esposto all’autorità giudiziaria per richiedere il risarcimento dei danni subiti e provocati dai due energumeni.

Il far west al Pronto Soccorso

Era da poco passata l’una della scorsa notte al Pronto Soccorso del “Santissima Annunziata” quando gli infermieri addetti al ricevimento dei pazienti, si sono trovati di fronte i due uomini che – con insistenza – chiedevano di essere visitati prima degli altri.

Uno dei due aveva una vistosa ferita alla testa (niente di preoccupante) ed entrambi erano visibilmente alterati dai fumi dell’alcol. Gli infermieri hanno cercato di far capire loro che avrebbero dovuto avere un po’ di pazienza, perché altre persone avevano patologie più importanti e gravi da curare. E quindi avevano la priorità. Mai l’avessero fatto. Le parole dei sanitari hanno fatto andare su tutte le furie i due uomini che hanno iniziato a sbraitare, urlando e insultando tutti, addirittura spaccando sedie, porte e vasi. Insomma tutto ciò che gli capitava sotto tiro. Al punto che sia gli infermieri che i medici si sono rifugiati all’interno del Pronto soccorso (dopo aver avvertito i Carabinieri [VIDEO]), mentre la guardia giurata cercava di riportare la situazione alla normalità. Anche perché c’erano altri pazienti che attendevano il loro turno.

L’intervento dei Carabinieri

Nonostante la presenza del vigilantes, la follia dei due non si è placata e uno degli uomini ha addirittura tentato di portare via l’arma da fuoco alla guardia giurata.

Soltanto quando una pattuglia dei #Carabinieri ha raggiunto il pronto soccorso, i due uomini si sono tranquillizzati e – nonostante tutta la baraonda creata – uno dei due è stato anche medicato. Ora la direzione sanitaria del Santissima Annunziata prenderà tutti i provvedimenti necessari per essere almeno risarcita di tutti i danni subiti la scorsa notte.

https://it.blastingnews.com/cronaca/2018/03/sardegna-ubriachi-al-pronto-soccorso-urlano-e-distruggono-ogni-cosa-002426849.html

Sardegna: ubriachi al Pronto Soccorso, urlano e distruggono ogni cosaultima modifica: 2018-03-12T10:45:50+01:00da sagittario290
Reposta per primo quest’articolo