Giallo sulla testa di maiale trovata davanti a una villa a Moncalieri

Cronaca

03/01/2018

Giallo sulla testa di maiale trovata davanti a una villa a Moncalieri

Indagini dei carabinieri: messaggio criminale o scherzo

Massimiliano Rambaldi

Moncalieri (Torino) – Una testa di maiale mozzata è stata rinvenuta nella notte tra il 30 e il 31 dicembre appesa alla maniglia del cancelletto di ingresso di una villa bifamiliare in strada Marsè, a Moncalieri. A trovarla è stato un vigilantes di una società di sorveglianza privata, che stava compiendo il classico giro di controllo nella zona di borgata Palera. Secondo le ricostruzioni, gli autori del macabro gesto hanno infilato la maniglia della porticina nell’orecchio dell’animale, senza nessun altro messaggio che ne lasciasse intendere la motivazione. Le indagini dei carabinieri al momento non escludono alcuna pista: dallo scherzo di pessimo gusto all’avvertimento intimidatorio mirato.

CHI IL DESTINATARIO?

Al momento si tratta di un giallo a tutti gli effetti. La prima questione da chiarire è chi sia il destinatario di quel messaggio inquietante. In quella casa infatti abitano due famiglie dalla vita apparentemente semplice: un lavoro normale, la vita che si snoda tra gli impegni quotidiani e nessuna ombra. Una di loro, la sera del ritrovamento, stava trascorrendo la serata fuori casa e ad essere avvertita è stata l’altra, che ha subito chiamato il 112 per denunciare tutto. Avrebbe spiegato di non avere mai avuto minacce di alcun tipo. Tra le ipotesi che al momento non vengono escluse c’è anche quella dell’errore: gli autori del gesto potrebbero aver appeso la testa mozzata sul portoncino sbagliato, visto che le abitazioni sono tutte molto vicine. Dai primi accertamenti sembra che il maiale avesse un contrassegno di riconoscimento, cosa che potrebbe agevolare gli investigatori nel risalire all’allevamento o comunque al posto dove il suino sia stato preso. Si tende ad escludere un punto della grande distribuzione.

LASCIATA DI NOTTE

Strada Marsè è una zona periferica di Moncalieri e in particolare la casa dove è stata trovata la testa del maiale è in un interno, a fianco ad altre villette a schiera. Gli investigatori cercheranno di capire se qualcuno che abita in quel tratto di strada possa aver visto qualche movimento strano. Difficile che ci siano stati testimoni oculari, anche perché la vigilanza privata ha scoperto tutto a notte fonda. Non è escluso che gli autori aspettassero proprio il calar della sera per agire senza essere visti e riconosciuti. Nella zona non ci sono nemmeno telecamere che riprendono il tratto di strada interessato, ma le indagini cercheranno di capire se dalla vicina strada Genova ci possa essere qualche occhio elettronico che abbia ripreso veicoli sospetti. Gli autori potrebbero anche aver parcheggiato l’auto a distanza ed essere arrivati a piedi davanti il portoncino.

SCHERZO DI CATTIVO GUSTO?

Visto il particolare periodo dell’anno, le indagini seguono anche la pista della ragazzata, dello «scherzo di fine 2017». Ma nei confronti di chi? Questa resta la domanda principale. In zona non c’è molta voglia di parlare di quanto avvenuto. Le poche parole pronunciate dai residenti tradiscono comunque tensione per un fatto che spesso si sente solo alla televisione e che di solito è legato a questioni di criminalità organizzata. Opzione che al momento si tenderebbe ad escludere. Di certo, quanto successo non ha lasciato indifferenti: scherzo o meno, queste feste natalizie in strada Marsè non sono state affatto tranquille.

http://www.lastampa.it/2018/01/03/cronaca/giallo-sulla-testa-di-maiale-trovata-davanti-a-una-villaa-moncalieri-k217WJTj4l3BVLTOlRGoGN/pagina.html

Giallo sulla testa di maiale trovata davanti a una villa a Moncalieriultima modifica: 2018-01-04T11:00:09+01:00da sagittario290
Reposta per primo quest’articolo