Rapinatori dell’Est in casa, ancora. Coppia in ostaggio per ore

Cronaca

venerdì, 13 novembre 2015

Rapinatori dell’Est in casa, ancora. Coppia in ostaggio per ore

Se non è finito in una tragedia, come per la povera Cloe Govoni, morta a seguito di una rapina nel Ferrarese, poco ci è mancato. “Ho creduto che ci avrebbero uccisi”. Sono le parole di un commerciante di Bottanuco, in provincia di Bergamo rimasto in ostaggio per tre ore da banda di rapinatori dell’Est. L’ uomo, 56 anni, ha fatto ritorno a casa. Ad attenderlo una banda di rapinatori dell’est che gli hanno puntato in faccia una pistola e lo hanno legato mani e piedi. Poco dopo è rientrata anche la sua compagna. “Grazie a Dio siamo ancora qui sani e salvi – racconta l’uomo – La rapina è iniziata verso le 19,15, quando sono rientrato dal lavoro con la mia Bmw X6. Mi hanno picchiato con i pugni e con il calcio della pistola in testa, quindi con il filo elettrico mi hanno legato le mani dietro alla schiena. Dopo è entrata la mia compagna. Hanno cercato di tranquillizzarla e le hanno consigliato di stare calma e di non muoversi. E con la pistola sempre puntata alla fronte mi gridavano che volevano uccidermi. Volevano sapere dov’era la cassaforte. Hanno fatto su di lei pressione psicologica dicendole che altrimenti avrebbero ammazzato me. Dico la verità: abbiamo avuto paura che alla fine, non avendo trovato la cassaforte, ci avrebbero ucciso”. I due sono rimasti in balia dei sequestratori per tre ore. I rapinatori sono andati via solo dopo trovato 35mila euro trovati in casa. Un altra rapina, proprio nel giorno in cui il Presidente Mattarella concedeva una grazia parziale ad Antonio Monella l’ imprenditore edile 54enne di Arzago d’Adda, ancora in provincia di Bergamo, condannato a oltre sei anni di carcere per aver sparato e ucciso ad un ragazzo sorpreso a rubargli l’auto.

Servizi di vigilanza per difendere il territorio

Proprio oggi a Bariano un altro comune della Provincia era intervenuto in tema di sicurezza il primo cittadino, Fiorenzo Bergamaschi: “È il furto il reato più odiato dagli italiani perché viola l’intimità della casa. I politici bergamaschi, di ogni schieramento, dovrebbero esserne coscienti. Eppure non stanno facendo nulla perché a livello legislativo si affronti questo grave problema”. Una dichiarazione motivata legata all’aumento di furti nella zona. Escalation registrata, a dire del primo cittadino, soprattutto nelle ultime due settimane. Da inizio novembre a Bariano siano iniziati due servizi di pattugliamento di vigilanza privata per incrementare il controllo del territorio. Uno è stato istituito dall’amministrazione comunale insieme agli altri Comuni membri del Corpo di polizia locale Terre del Serio: prevede, per un costo di circa 9 mila euro in tre mesi, un pattugliamento da parte di guardie giurate dalle 17 alle 22. Il secondo, del costo di circa 5 mila euro in quattro mesi, è stato istituito solo da Bariano e prevede che la presenza delle guardie giurate vada oltre, dalle 22 alle 6, comprendendo così anche tutta la notte. Bergamaschi spera che all’iniziativa aderiscano altri comuni della zona. Dopo quanto accaduto a Bottanuco oggi l’intervento di sicurezza privata potrebbe trovare presto altre condivisioni.

http://www.direttanews.it/2015/11/13/rapinatori-dellest-in-casa-ancora-coppia-in-ostaggio-per-tre-ore/

Rapinatori dell’Est in casa, ancora. Coppia in ostaggio per oreultima modifica: 2015-11-14T12:00:26+01:00da sagittario290