Verona, folle corsa di 60 chilometri per sfuggire ai carabinieri, 36enne si schianta contro un furgone

Cronaca

14 Gennaio 2015

Verona, folle corsa di 60 chilometri per sfuggire ai carabinieri, 36enne si schianta contro un furgone

Nei guai un operaio residente a San Bonifacio. Era sotto l’effetto di cocaina. Non si è fermato all’Alt e ha speronato cinque auto, tra pattuglie dell’Arma e della vigilanza privata. Inseguimento nato nel Vicentino e concluso in Trentino

Un inseguimento iniziato a Bassano del Grappa e terminato in zona Strigno con l’arresto di un 36enne di San Bonifacio per resistenza a pubblico ufficiale. Serata a dir poco movimentata per i carabinieri vicentini e i colleghi trentini, quella tra lunedì e martedì. La pattuglia dei carabinieri della Compagnia di Bassano del Grappa, verso le 3, durante un posto di controllo sulla Strada Statale 47, verso Trento, aveva intimato l’Alt ad un’auto, una Ford C Max di colore scuro che, per tutta risposta, aveva accelerato e speronato la “gazzella”.

I carabinieri avevano iniziato quindi l’inseguimento nel territorio di Marostica, chiedendo rinforzi via radio. Poco dopo era giunta in aiuto una seconda pattuglia di Bassano ma anche questa, nel tentativo di far rallentare il fuggiasco, è stata speronata. L’auto in fuga, con il solo 36enne a bordo è andata poi a speronare una terza pattuglia dei carabinieri, questa volta di Feltre, che informata di quanto stava accadendo, aveva tentato di arrestarne la marcia.

L’uomo, a folle velocità folle, è riuscito a proseguire urtando altre tre auto della vigilanza privata “Rangers”. È stato così che le pattuglie della di Borgo Valsugana (Trento), seguite le comunicazioni della centrale operativa che forniva i passaggi dell’auto inseguita lungo la Statale, lo hanno intercettato all’altezza di Villa Agnedo. Non senza difficoltà (un’altra gazzella ha subito un tamponamento), la fuga ha avuto termine quando l’uomo, vistosi accerchiato dai militari dell’Arma supportati dai Rangers, è andato a sbattere frontalmente contro un furgone Iveco, dopo aver imboccato una strada in contromano e aver colpito il guardrail.

L’autore della fuga, quattro carabinieri e un vigilantes, sono stati portati all’ospedale di Borgo Valsugana per gli accertamenti e le cure del caso. Per l’operaio 36enne di origine vicentina ma residente da tempo a San Bonifacio è scattato l’arresto per resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato. Dai primi accertamenti pare che guidasse sotto l’effetto di cocaina e dovrà risponderne davanti al giudice. La sua fuga è durata la bellezza di 60 chilometri.

http://www.veronasera.it/cronaca/incidente-stradale/verona-folle-corsa-sessanta-chilometri-sfuggire-carabinieri-trentaseienne-schianta-contro-furgone-14-gennaio-2015.html

Verona, folle corsa di 60 chilometri per sfuggire ai carabinieri, 36enne si schianta contro un furgoneultima modifica: 2015-01-15T11:00:41+01:00da sagittario290