Nes, arriva il commissario Tagli per il salvataggio

Cronaca

18 ottobre 2013

Nes, arriva il commissario Tagli per il salvataggio

La cessione di rami d’azienda tra le possibilità dell’amministratore straordinario Il professionista, scelto dal ministro, sarà incaricato entro la fine del mese

di Fabio Poloni

image.jpgUn commissario straordinario per salvare la North East Services di Luigi Compiano. Arriverà entro la fine di questo mese, sarà scelto dal ministero dello Sviluppo economico e nominato dal giudice delegato del tribunale fallimentare di Treviso. Un professionista che lavorerà per salvare il salvabile, anche con possibili cessioni di rami d’azienda, per tentare di dare continuità all’azienda e ai livelli occupazionali. Licenziare il meno possibile, insomma.

È questo lo scenario che si profila all’orizzonte per il gruppo trevigiano attivo nel settore del trasporto e custodia valori, travolto dall’inchiesta sui 40 milioni spariti dal caveau di Silea. All’udienza di nomina parteciperà anche Compiano, presidente del consiglio di amministrazione della Nes: di fatto sarà un passaggio di consegne, un vero e proprio commissariamento. Contestualmente scatterà la dichiarazione di stato di insolvenza per l’azienda: un passo che si intreccia con la vicenda penale personale di Luigi Compiano, che a quel punto potrebbe essere chiamato dalla Procura a rispondere del reato di bancarotta.

Il fascicolo con l’istanza di fallimento è arrivato al quinto piano del palazzo di giustizia di via Verdi, sulla scrivania del giudice Antonello Fabbro. L’udienza con Compiano e un delegato del ministero per lo Sviluppo economico si terrà già entro la fine di questo mese, verosimilmente tra lunedì 28 e mercoledì 30.

Chi sarà l’uomo incaricato di tentare il salvataggio del gruppo Nes? Non esiste un albo, ma di prassi i commissari giudiziali vengono scelti tra i professionisti del settore, curatori fallimentari in primis. Il compito non sarà facile, e i tempi a disposizione del commissario sono da definire: uno o due anni, a seconda di quanto il giudice fallimentare riterrà opportuno. Un tentativo estremo, una strada che la North East Services percorrerà come altri grossi nomi dell’industria nazionale hanno già fatto nel recente passato (Alitalita, Parmalat, Cirio solo per citarne alcuni).

Sul fronte penale, intanto, la Procura prosegue le indagini per chiarire che fine abbiano fatto le montagne di denaro che si sono sciolte nel caveau di Silea. Posti sotto sequestro i capannoni e le rimesse nautiche che contenevano lo sterminato parco auto e barche di Luigi Compiano, prosegue la caccia al tesoro (in senso letterale) per capire se e dove il presidente di Nes abbia dirottato parte dei soldi prelevati dai depositi affidatigli da banche, uffici postali, supermercati di mezzo Nordest. «Dobbiamo verificare dove le parole di Compiano combacino con gli elementi che abbiamo raccolto», ha detto il procuratore capo, Michele dalla Costa, dopo l’interrogatorio di Compiano da parte del pubblico ministero Massimo de Bortoli, «e dove invece la sua versione “batta” con la nostra e con gli elementi che abbiamo raccolto».

Per la chiusura delle indagini ci vorrà ancora tempo, insomma, considerato anche il fatto che – come detto – si potrebbe presto aprire il fronte penale della bancarotta, semplice o fraudolenta, dopo quello dell’appropriazione indebita aggravata già contestata al figlio di Arnaldo Compiano, l’uomo che ha fatto diventare le aziende di famiglia un vero impero nella sicurezza privata e nel trasporto valori.

Il commissario lavorerà sulla possibilità di mantenere almeno in parte l’operatività della Nes, che dopo lo scandalo potrebbe andare incontro alla revoca delle licenze per trasporto e custodia dei valori, oltre che a una diaspora dei clienti. Proprio la presenza del commissario potrebbe diventare la garanzia di un nuovo corso, condizione sine qua non posta dalla Prefettura di Venezia per il mantenimento della licenza. Una situazione non facile, che rischia di intaccare (quantomeno dal punto di vista dell’immagine) anche le altre società della galassia di famiglia, Vigilanza della Marca Srl e Istituto Vigilanza Compiano Srl, rami operativi del gruppo nel settore della vigilanza nonché detentrici dell’88% delle quote di Nes Spa.

http://tribunatreviso.gelocal.it/cronaca/2013/10/18/news/nes-arriva-il-commissario-tagli-per-il-salvataggio-1.7950962

Nes, arriva il commissario Tagli per il salvataggioultima modifica: 2013-10-19T11:45:00+02:00da sagittario290