La nebbia antifurto fa scappare i banditi

Cronaca

20/04/2011

La nebbia antifurto fa scappare i banditi

SPACCATA. Ladri all’Ottica Cestaro di Altavilla. I malviventi sfondano la vetrina ma fanno scattare l’innovativo sistema che satura di fumo il negozio e rende tutto invisibile

20_17_gdv_f1_375_medium.jpgAltavilla. La “nebbia antifurto” ferma i ladri e li costringe alla fuga a mani vuote. I banditi che ieri notte hanno sfondato con un’auto la vetrina dell’Ottica Cestaro di Altavilla sapevano di avere pochi minuti per fare razzie; non potevano immaginare, però, di trovarsi di fronte, all’improvviso, un muro di fumo artificiale, una cortina bianca e densa che in un batter d’occhio ha oscurato ogni cosa all’interno del negozio. In breve, i malintenzionati hanno capito che era meglio rinunciare, scappando con la coda tra le gambe prima dell’arrivo dei carabinieri.

È stato un innovativo sistema antifurto a mettere in fuga i banditi che ieri notte hanno tentato il colpo nel negozio di via De Gasperi. In gergo si chiama “nebbiogeno” o “generatore di fumo” e si basa su un concetto elementare: se non puoi vedere un oggetto, se lo rendi “invisibile”, non puoi nemmeno rubarlo.

LA SPACCATA. È quanto accaduto ai malviventi che sono entrati in azione intorno alle 3.40. A bordo di un monovolume Seat, rubato poco prima ad un vicentino di 40 anni, hanno sfondato la vetrina dell’ottica, centrandola in retromarcia. A quel punto, pensavano di avere poco più di una manciata di minuti per arraffare tutto quello che potevano, sapendo che in un negozio come quello basta qualche decina di montature di occhiali dei principali marchi della moda per mettere insieme un bottino a quattro o cinque zeri.

LA “NEBBIA”. Non avevano però fatto i conti con la tecnologia. Quando l’auto ha sfondato la vetrina e la saracinesca metallica, è scattato il dispositivo antifurto allestito dal titolare del negozio, Massimo Cestaro. Non solo è partito l’allarme, con l’automatica telefonata alla vigilanza e quindi ai carabinieri, ma è entrato in fuzione anche il sistema nebbiogeno. In un attimo si è sprigionato in tutto il negozio un gas artificiale bianco – che non causa danni né alle persone né alle cose – ma che è stato sufficiente per impedire ai banditi di fare man bassa. Di fronte a quel muro di nebbia, hanno dovuto alzare bandiera bianca e allontanarsi in tutta fretta.

L’INDAGINE. Pochi minuti dopo sono giunti in via De Gasperi la vigilanza privata, allertata dal sistema d’allarme, e i carabinieri del radiomobile, oltre al titolare dell’ottica. Dei ladri non c’era traccia, solo un pezzo di paraurti perso per strada davanti al negozio. Le indagini dei militari dell’Arma hanno portato a raccogliere alcuni elementi utili e a rinvenire, poco lontano, la Seat rubata. L’auto è stata quindi restituita al proprietario, seppur danneggiata.

Anche il titolare dell’Ottica Cestaro deve fare i conti con i danni: ammontano a diverse migliaia di euro quelli alla vetrina, alla serranda, al controsoffitto e ai mobili. Per sua fortuna, comunque, l’investimento nell’impianto antifurto gli ha risparmiato un danno ben maggiore: basti pensare che la notte precedente, a Santorso, una spaccata in un’ottica aveva fruttato ai banditi un bottino stimato in 100 mila euro.

Marco Scorzato

http://www.ilgiornaledivicenza.it/stories/Home/245540_la_nebbia_antifurto_fa_scappare_i_banditi/

La nebbia antifurto fa scappare i banditiultima modifica: 2011-04-21T11:15:00+02:00da sagittario290