Verdellino, Sventato furto di computer


Bergamo

Cronaca

31 maggio 2010

Verdellino, Sventato furto di computer

Nottata movimentata quella tra domenica e lunedì per gli agenti delle forze dell’ordine che hanno dovuto sventare una rapina ingente in una ditta di elettronica. Anche in provincia diversi episodi di rapine con bottini magri

lanazione_ilsole24ore_com_laspezia_images_276858-carabinieriauto.jpgBergamo, 31 maggio 2010 – Se fosse andato in porto, il furto avrebbe fruttato ai ladri 190mila euro: a tanto ammonta, infatti, il valore dei 419 computer che avevano rubato. Ma sfortunatamente il colpo è sfumato grazie all’intervento dei carabinieri e della vigilanza che hanno braccato la banda fino a costringerla ad abbandonare il ricco bottino. E’ successo nella notte tra domenica 30 e lunedì 31 maggio alla ditta Ceva Logistic di Verdellino, azienda che si trova nella zona industriale del paese. I malviventi, ladri acrobati, hanno tagliato la recinzione esterna dell’azienda e poi sono saliti sul tetto. A quel punto, dopo aver spostato una tegola della copertura del capannone, si sono calati all’interno.

Una volta all’interno dello stabilimento i soliti ignoti (che, con tutta probabilità, dovevano essere almeno in tre) hanno fatto razzia dei 419 computer che si trovavano sugli scaffali in attesa della spedizione. Ma a questo punto il piano dei ladri ha subito uno brusco cambiamento; una pattuglia della vigilanza privata durante un sopralluogo notturno nella zona, ha notato qualcosa di anomalo. A quel punto si è avvicinata e ha visto la banda che caricava i computer su un furgone. Le guardie giurate hanno allertato i carabinieri che in breve sono arrivati sul posto mettendo in fuga i ladri che sono scappati senza rubare nulla. I 419 computer sono stati restituiti ai proprietari della ditta e nel frattempo i militari della stazione di Zingonia e i colleghi del Nucleo operativo di Treviglio hanno avviato le indagini per tentare si scoprire l’identità degli autori del tentato furto.

Malviventi in azione nella nottata tra domenica e lunedì anche a Osio Sotto, Romano di Lombardia e Songavazzo. Nel primo caso i ladri hanno preso di mira la profumeria “Acqua e sapone”. Per infrangere la vetrata è stato usato un segnale stradale con base in cemento. A quel punto i malviventi sono entrati e hanno arraffato quante più confezioni possibili di profumi prima di svignarsela. A Romano di Lombardia altri ladri hanno rubato al bar “Doris” di via Monte Grappa. Bottino: stecche di sigarette e 70 euro che erano nel registratore di cassa. Infine, a Songavazzo, i rapinatori hanno messo a segno un furto in una casa di villeggiatura di proprietà di un milanese. Bottino: un orologio e alcuni chiavi.

di R.S.

Verdellino, Sventato furto di computerultima modifica: 2010-06-01T11:00:00+02:00da sagittario290