Morto per rapina, caccia ai banditi

11/11/2009

Morto per rapina, caccia ai banditi

di Achille Talarico

7704_polizia_autoP.jpgACERRA – Stroncato da un infarto o da un colpo al petto. Di sicuro, deceduto dopo la rapina ai danni della ditta di cui era guardiano notturno. Petr Burban, 58enne di nazionalità ucraina, è rimasto vittima del raid che questa notte un gruppo di malviventi ha teso all’azienda di trasporti 3B, in località Varignano ad Acerra. Secondo una prima ricostruzione, i banditi si sarebbero introdotti dal retro dell’edificio o da un lato. Il 58enne li avrebbe sorpresi ed avrebbe reagito alla rapina. Poi la morte, non si sa ancora se causata da un infarto o dalle conseguenze della colluttazione con i rapinatori. Questo lo stabilirà l’autopsia disposta dal pubblico ministero incaricato, Visone. La rapina ha fruttato alla banda 3 furgoni Turbodaily (uno carico di giocattoli ed uno di biancheria), dei quali peraltro due sono stati già ritrovati dagli agenti del commissariato di Acerra a Giugliano. A fare la scoperta del corpo esanime di Burban è stata una guardia giurata, che ha subito attivato i soccorsi, purtroppo rivelatisi inutili. Sull’episodio sono attivissime le indagini della polizia del commissariato di Acerra, diretto dal vicequestore aggiunto dottoressa Bianca Lassandro, che stanno sentendo dipendenti e dirigenti della 3B.

Morto per rapina, caccia ai banditiultima modifica: 2009-11-12T11:45:00+01:00da sagittario290