Ronde di vigilantes contro i ladri nei cantieri

 

Venerdì 8 Maggio 2009,

Ed: PADOVA
Pagina: 4

L’Ance in stretta collaborazione con la polizia distribuirà nelle sedi comunali della provincia 4 mila volantini con dieci consigli utili per evitare i furti

Ronde di vigilantes contro i ladri nei cantieri

Il presidente Cetera: «Subito un consorzio di guardie private per monitorare le aree impegnate da lavori»

1415.jpg1419.jpgRonde di vigilantes e opuscoli con stampigliati dieci consigli per proteggere i cantieri edili dai furti. Una formula presentata, ieri in mattina in questura, dal presidente dell’Ance di Padova (associazione nazionale cantieri edili) Leonardo Cetera, dal direttore Leonardo Pesadori e dal questore Luigi Savina. Tra Padova e provincia almeno il 40 per cento dei cantieri ogni hanno subisce un furto. L’Ance nei mesi scorsi ha distribuito a tutti i suoi associati un questionario in tema di furti comprensivo del biennio 2007-2008. Ha risposto un cinquanta per cento e da questo campione è risultato che quasi ogni cantiere nell’arco di due anni ha ricevuto la visita dei ladri. Il materiale che maggiormente viene derubato dai cantieri sono cavi elettrici in rame, caldaie, gasolio, macchine operatrici, piccoli escavatori, interi quadri elettrici, trapani e generatori di corrente. I danni alla fine sono di due tipi: un importante rallentamento nei lavori e la distruzione di cancelli e delle baracche dove vengono tenuti gli utensili. L’Ance ha pensato di porre in parte rimedio a questa “piaga”, come la definisce il presidente Cetera, pubblicando 4 mila opuscoli con la stretta collaborazione della polizia. Volantini con dieci consigli per rendere il proprio cantiere più sicuro, che verranno distribuiti in tutte le sedi comunali della provincia e nei posti di polizia. Alcuni consigli utili sono: registrare i numeri seriali delle attrezzature, illuminare il cantiere nelle ore notturne, assicurarsi contro i furti e installare sistemi di allarme collegati telefonicamente con un istituto di vigilanza.   

Proprio gli istituti di vigilanza, ha sottolineato Cetera durante l’incontro, potranno aumentare a rendere i cantieri più inespugnabili dai ladri. «A breve – ha dichiarato il presidente dell’Ance – verrà costituito un consorzio di vigilanza. In questo modo si abbatteranno i costi e i nostri cantieri saranno controllati». In pratica si darà vita a una sorta di ronde di vigilantes, pronti a spostarsi da un capo all’altro della provincia per monitorare ogni singolo cantiere.

Marco Aldighieri

Ronde di vigilantes contro i ladri nei cantieriultima modifica: 2009-05-09T11:47:00+02:00da sagittario290