Aperta con la flex la cassaforte della Coop

Edizione Udine 

Martedi’ 6 Maggio 2008

Colpo da 15mila euro a San Daniele. A San Giovanni al Natisone sventato l’assalto a una cassa continua

Aperta con la flex la cassaforte della Coop

Colpo da 15mila euro tra domenica e lunedì notte alla Coop Nordest di San Daniele. Agevolati dai lavori edili attualmente in corso nella struttura commerciale sandanielese, i ladri sono entrati da un controsoffitto e hanno raggiunto gli uffici amministrativi dove si trova la cassaforte. Hanno aperto il forziere con una flex, ma prima hanno avuto la cura di schermare i sensori del sistema antincendio con degli stracci e della carta, in modo che il fumo provocato dall’uso della flex non attivasse l’allarme. A dir la verità, il sistema antintrusione era entrato in azione, ma durante il loro sopralluogo i vigilantes non hanno notato nulla di anomalo. Il furto è stato così scoperto ieri mattina. Indagano i carabinieri del Nucleo investigativo di Udine, che ieri mattina hanno eseguito i rilievi di polizia scientifica, e i militari della stazione di San Daniele.

È stato invece sventato da una guardia giurata dell’Italpol il furto progettato ai danni del bar B&B di via Nazionale 80 a San Giovanni al Natisole. L’allarme è scattato verso le 23.52 di domenica e quattro minuti più tardi un’autopattuglia è intervenuta. L’agente ha accertato la totale mancanza di illuminazione esterna e i cassonetti per i rifiuti stranamente posizionati in modo da sbarrare gli accessi al locale. Inoltre, la porta in lamiera che proteggeva la cassa continua era forzata. L’Italpol ha contattato il 113, che ha inviato un equipaggio della Volante del Commissariato di Cividale. La polizia ha perlustrato il bar assieme al titolare Fabio Capello e ha avuto la conferma della tentata intrusione e di un furto non andato a buon fine. Il titolare del locale ha chiesto un servizio di piantonamento del locale in attesa delle riparazioni dei danni, la sorveglianza si è protratta sino alle 6.30 del mattino.

La polizia dovrà accertare i motivi per i quali i ladri hanno posizionato i contenitori delle immondizie in modo da creare una barriera. Non è escluso che, vista la presenza della cassa continua, ad agire siano state più persone che avevano in mente di far saltare in aria la cassaforte con il gas acetilene.

Aperta con la flex la cassaforte della Coopultima modifica: 2008-05-07T11:47:51+02:00da sagittario290