Il manager Tancredi: già aperta l’inchiesta, ci costituiremo in giudizio


Edizione SALERNO

30/06/2006

«Come Azienda ci costituiremo parte civile, e indagheremo severamente anche su eventuali responsabilità interne allo stesso ospedale». Il manager Tancredi è deciso a fare luce sulla brutale aggressione subita dal chirurgo Corrivetti, con rigore e obiettività. Fermo nelle sue idee anche Antonio Caivano, primario del reparto di chirurgia d'urgenza.«Pur nel rispetto della legittima preoccupazione dei familiari, e nella dovuta preoccupazione per lo stato di salute del paziente – riferisce il direttore del Dipartimento di Area Critica – sento il dovere di chiarire i termini dell'episodio per difendere l'operato di chi, nella struttura esercita, richiamando la quotidiana difficoltà nella tutela della salute dei cittadini, talvolta in presenza di una incomprensibile messa in discussione di adeguati percorsi diagnostico-assistenziali. Sono amareggiato, lavoriamo senza sosta per garantire la giusta assistenza, ed episodi come questi lasciano perplessi sulla tutela della professionalità medica e sulla stessa sicurezza della struttura. È assurdo che si entri in ospedale prevenuti nei confronti di chi opera con rigore e onestà, nel rispetto dei diritti del cittadino. Questo atteggiamento penalizza ingiustamente gli operatori sanitari». Di eguale parere gli altri medici che, dopo l'aggressione subita dal dottor Corrivetti, non esitano a denunciare la precarietà dell'ingresso dell'ospedale. «Al pronto soccorso può entrare chiunque – riferiscono – senza essere fermato e con tutte le cattive intenzioni. Poliziotti del Drappello e VIGILANTES fanno il possibile per fronteggiare l'indisciplina dell'utenza, ma la mole di persone è troppo vasta per poter essere sorvegliata in modo giusto. A farne le spese sono medici e personale infermieristico, costretti a subire continue aggressioni, fisiche e verbali». Un problema serio e annoso, ora al vaglio del manager Tancredi. l.m.

Il manager Tancredi: già aperta l’inchiesta, ci costituiremo in giudizioultima modifica: 2006-07-01T11:19:26+02:00da sagittario290