Traffico, il piano per gli Stones regge l’urto – Ft

lucca-in-diretta

Cronaca

Sabato, 23 Settembre 2017 16:09

Traffico, il piano per gli Stones regge l’urto – Ft

Ci siamo: il concerto dei Rolling Stones a Lucca si avvicina a grandi passi e nel primo pomeriggio gran parte dei fan erano già arrivati ma molti hanno aspettato le ultime ore. Fin nel primo pomeriggio (intorno alle 15) tuttavia il traffico scorre con disinvoltura un po’ ovunque. Alla rotatoria per l’uscita Lucca est, ad esempio, continua a fermarsi qualche veicolo per chiedere informazioni ai vigili, ma la circolazione non si è interrotta che per qualche secondo. Spostandosi alla rotatoria del Celide, invece, la situazione si presenta ancora più fluida: pochissimi i mezzi che passano per andare in direzione concerto, pronti a seguire le indicazioni dello staff e dei vigili. Qualche lieve disagio si registra soltanto all’incrocio tra via Ingrillini e via Squaglia: qui molti veicoli si bloccano nel bel mezzo della rotonda, per leggere i cartelli ed avere indicazioni dal personale, provocando una coda di alcune centinaia di metri ed indispettendo non poco chi aspetta, subito pronto a clacsonare.

Capitolo parcheggi: al “Palatucci”, intorno alle 15,15, avevano già parcheggiato mezzi per metà della capienza complessiva (circa 700 le prenotazioni). Lo spirito di adattamento però regna sovrano tra chi ha deciso di arrivare senza prima assicurarsi uno stallo. Così, ecco che rapidamente si riempiono gli spiazzi privati a pagamento, come quello che si trova a due passi dal Nicola’s pub, mentre gli esercizi commerciali (come Esselunga, Brico center o Mac Donald’s) hanno ingaggiato un servizio di vigilanza privata per assicurarsi che chi entra non lo faccia solo per parcheggiare ed andarsene. E, intanto, continua l’opera dei vigili urbani: a san Concordio scattano le prime multe per chi ha parcheggiato in aree di sosta interdette ed una situazione simile si registra in alcuni tratti intorno alle mura, in prossimità della rotatoria del Celide, dove è partito il parcheggio selvaggio fuori dagli spazi da parte di alcuni. Carri attrezzi pronti ad entrare in azione, nei casi di maggior disagio, anche nell’area degli ex Macelli: qui era vietato sostare senza permesso, dalle 12 del 22 settembre fino alle 16 del 24 settembre: quasi tutti i mezzi espongono il contrassegno rilasciato da Metro srl, con la dovuta autorizzazione. Ma per quelli che hanno trasgredito, inevitabilmente, scatta la rimozione.

Una curiosità: a pochi minuti dall’inizio della serata il parcheggio di San Concordio in piazzale Aldo Moro, affianco al campo sportivo e al palasport era clamorosamente vuoto, pur essendo gratuito ed uno dei più vicini, nella prima periferia, all’area concerto.

Paolo Lazzari

http://www.luccaindiretta.it/cronaca/item/102793-traffico-il-piano-per-gli-stones-regge-l-urto-ft.html

Traffico, il piano per gli Stones regge l’urto – Ftultima modifica: 2017-09-24T12:00:56+00:00da sagittario290
Reposta per primo quest’articolo