Assalto al bancomat: banditi scappano sfruttando il gas dell’estintore

veneziatoday

Cronaca

16 luglio 2017 09:53

Assalto al bancomat: banditi scappano sfruttando il gas dell’estintore

Il tentativo di furto, ci sono rilievi in corso per capire quanto e se è stato effettivamente rubato qualcosa, è avvenuto a Caltana: subito sul posto una guardia giurata. Colpo da 5mila euro

La Redazione

L’esplosione è avvenuta sabato notte, pochi minuti prima delle quattro all’ufficio postale di Caltana, frazione di Santa Maria di Sala. La deflagrazione sarebbe stata ottenuta grazie alla tecnica della “marmotta”, un parallelepipedo in ferro riempito di polvere pirica, delle esatte dimensioni delle aperture, che viene inserito con l’aiuto di un palanco all’interno del bancomat e lì fatto esplodere.

La prima vettura ad intervenire sul posto è quella di una guardia giurata di Axitea che, sentito il boato, ha cercato di raggiungere la fonte del rumore: avvicinandosi l’agente alla guida ha visto un’auto blu sgommare via a tutta velocità. Accortosi dell’arrivo della guardia giurata, uno dei malviventi, evidentemente con il ruolo di “palo”, ha azionato un estintore creando la nuvola di polvere che ha permesso ai compagni di lanciarsi nella fuga e far perdere le proprie tracce. Dopo di che avrebbe scagliato l’estintore contro l’agente. L’auto dei malviventi, di grossa cilindrata, avrebbe preso la direzione di Mirano. Il colpo, andato a segno, avrebbe fruttato ai malviventi 5mila euro.

Sul posto sono dunque intervenuti i carabinieri di Mestre, che al momento indagano per individuare i malviventi e capire se il colpo sia andato effettivamente a segno.

http://www.veneziatoday.it/cronaca/esplosione-bancomat-poste-caltana-santa-maria-di-sala-16-luglio-2017.html

Assalto al bancomat: banditi scappano sfruttando il gas dell’estintoreultima modifica: 2017-07-17T11:00:36+00:00da sagittario290
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*