Palermo: guardie giurate in corteo, sciopero in tutta la Sicilia

Cronaca

20 aprile 2017

Palermo: guardie giurate in corteo, sciopero in tutta la Sicilia

Oltre 500 lavoratori provenienti da tutta l’Isola si ritroveranno alle 9 a Palermo, in piazza Croci, dove partirà un corteo verso la prefettura

di ISABELLA NAPOLI

Scioperano le guardie giurate in Sicilia. Domani mattina oltre 500 lavoratori provenienti da tutta l’Isola si ritroveranno alle 9 a Palermo, in piazza Croci, dove partirà un corteo verso la prefettura. Il motivo della protesta è legato ai massimi ribassi negli appalti pubblici e alle violazioni contrattuali che stanno mettendo in ginocchio un settore che conta 5 mila dipendenti in Sicilia. Si parla di un costo orario lordo del servizio di vigilanza privata aggiudicato anche a 12 euro e che comprende pure il costo di corsi e di attrezzature per gli operatori del settore.

A proclamare lo sciopero sono la Fisascat Cisl e la Uiltucs Uil che si scagliano contro “la pirateria contrattuale, contro le gare al massimo ribasso, contro il silenzio delle istituzioni, per garantire la legalità nel lavoro e negli appalti e l’applicazione del contratto collettivo nazionale del lavoro di settore”. I sindacati guidati da Mimma Calabrò e Marianna Flauto sono “fortemente preoccupati anche per la situazione che sta coinvolgendo i lavoratori della Ksm Security Spa per i quali è stata aperta la procedura di licenziamento collettivo per 516 unità in tutta la Sicilia, un fatto che fa particolarmente riflettere in quanto si tratta di un’azienda importante del settore che opera su tutto il territorio nazionale con più di 6.000 addetti”.

E aggiungono: “Si tratta di servizi forniti negli aeroporti, porti, ospedali, tribunali, davanti alle banche, sul trasporto valori, negli obiettivi sensibili oggi più che mai a rischio di attacchi terroristici: tutte attività che coinvolgono la sicurezza dei cittadini e che sono garantite invece con retribuzioni minime”. I sindacati chiedono l’attivazione di un tavolo permanente presso le prefetture e allargato alle questure, agli Ispettorati del lavoro, alla guardia di finanza e all’Inps. Negli ultimi anni, secondo la denuncia di Fisascat Cisl e Uiltucs Uil, sono nate tante piccole imprese che operano al limite della legalità mentre l’aggiudicazione dei bandi avviene al massimo ribasso con l’avallo delle commissioni preposte alla verifica, senza che venga effettuato alcun reale ed efficace controllo circa le anomalie dell’offerta. “Queste piccole imprese – dicono i sindacati – riescono a stare sul mercato creando le condizioni di una concorrenza sempre più sleale che non si misura sull’efficienza e sulla competenza, ma sull’abbattimento dei costi” I sindacati chiedono controlli a tappetto sulle imprese considerate “poco virtuose” così da sanzionare tutte le situazioni di irregolarità e maggiori controlli sulle stazioni appaltanti.

http://palermo.repubblica.it/cronaca/

Palermo: guardie giurate in corteo, sciopero in tutta la Siciliaultima modifica: 2017-04-21T11:45:17+00:00da sagittario290
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*